Incentivi Auto

Tutti i veicoli Tesla sono a zero emissioni e possono essere idonei per usufruire degli incentivi finanziari per promuovere la mobilità elettrica in Italia.

Incentivi all’acquisto
  • Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige
    Incentivo di 4.000 €, di cui 2.000 € sotto forma di sconto praticato dai rivenditori
  • Provincia Autonoma di Trento
    Incentivo di 3.000 € in caso di rottamazione o 2.000 € in caso di sostituzione

Altre regioni e amministrazioni locali hanno proposto o stanno per adottare misure simili d’incentivazione all’acquisto di veicoli elettrici.

Vantaggi per tutti i conducenti Tesla

Esenzione dal pagamento del "bollo" e "superbollo"

In Lombardia e in Piemonte l’esenzione per i veicoli elettrici dura per tutta la vita dell’auto, mentre nelle altre regioni per i primi 5 anni. A partire dal sesto anno il bollo è comunque pari ad un quarto dell’importo previsto per i corrispondenti veicoli a benzina.

Premi assicurativi ridotti

Assicurare un veicolo elettrico porta ad un notevole risparmio rispetto all’assicurare un veicolo convenzionale. Quest’informazione è ricavata dalla comparazione dei premi praticati sul mercato italiano dalle principali cinque società assicuratrici per fatturato.

Circolazione nei giorni di “blocco del traffico”

In alcuni periodi dell’anno in molte città italiane entrano in vigore i provvedimenti di limitazione della circolazione per alcuni veicoli, insieme ad altre disposizioni finalizzate alla riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e al miglioramento della qualità dell'aria. I veicoli elettrici sono generalmente esclusi da queste limitazioni alla circolazione (in quanto non hanno emissioni a livello locale).

Circolazione nelle zone a traffico limitato (ZTL) (ove applicabile)

Guidare un’auto elettrica permette di circolare nelle zone a traffico limitato delle principali città italiane (ad esempio Roma e Milano) liberamente, in alcuni casi previo ottenimento di autorizzazione, e senza costi.

Esenzione pagamento sosta a tariffa (ove applicabile)

In molti comuni italiani i veicoli elettici hanno diritto alla sosta gratuita o con tariffe agevolate.

Contributo per l’acquisto di infrastrutture di ricarica

Per l'acquisto di infrastrutture di ricarica di potenza standard da parte di utenti domestici, è riconosciuto dallo Stato un contributo pari all'80% del prezzo di acquisto e posa in opera, nel limite massimo di 1.500 € per persona fisica richiedente, o 8.000 € in caso di posa sulle parti comuni di edifici condominiali.

I vantaggi e agevolazioni indicati potranno essere oggetto di aggiornamento, modifica o eliminazione da parte delle Autorità competenti, pertanto si consiglia sempre di verificarle anche con l’aiuto di un esperto.